Una storia,
una famiglia,
una sfida...

La scelta della ragione sociale Azienda Agricola Ponterotto non è stata casuale: deriva dall’omonimo ponte che si erge sul fiume Calore conosciuto come Ponte Rotto, appartenente alla Via Appia, costruito in epoca romana per collegare la regione campana con quella pugliese facilitando il traffico commerciale.

Su queste terre antiche, lambite dal fiume e ricche di storia, precisamente a Calore, frazione del comune di Mirabella Eclano (AVELLINO), che sorge la principale tenuta agricola di proprietà della famiglia.

La Storia

La determinazione di tre fratelli, Antonio, Gaetano e Maria Luisa Di Pietro, che con grande orgoglio hanno sapientemente valorizzato i terreni ereditati dai propri nonni, persone con profondi valori che hanno sacrificato una vita intera lontano da casa per l’acquisto della terra, che rappresenta per loro una tradizione che continua, muta e si rinnova, un simbolo di appartenenza ad un origine comune fondata su antiche radici e tradizioni contadine.

Ed è proprio da questa ambizione che nasce l’azienda agricola di famiglia, Ponterotto, costruita là dove il fascino della storia si incontra con quello delle vigne più famose del mondo. Un impegno imprenditoriale portato avanti con passione che si propone di difendere la viticoltura autoctona della zona e di rilanciare i biotipi più antichi e dai caratteri migliori, tutelando alcune varietà di vini come l’Aglianico, la Falanghina e il Greco, le cui origini risalgono alla colonizzazione greca e alla civiltà romana.